Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Torrente Resio

 

Link Scheda Catasto

 

Scheda Tecnica

Comune:  Esine

Dislivello: 240 m (Da q. 500 a q. 260)

Sviluppo: 700 m.

Tempo avvicinamento: 1 h

Tempo Discesa: 3,30 h

Tempo ritorno: 10 min.

Navetta: No

Vie di fuga: Si

Ancoraggi: sufficienti

Corda: 1x60 m.

Numero calate: 13       Calata max: 20 mt.     

Impegno: Medio

Periodo: Aprile - Novembre

Difficoltà: v3 a3 II 

Presentazione

E' una bella gola, decisamente acquatica, scavata nel porfido rosso.

Accesso a valle

Resio

 

 

 

Dalla S.S.42 Lovere-Edolo arrivare a Darfo, prima di Boario Terme.

Dal paese di Darfo seguire a destra le indicazioni per Pellalepre, Fucine, Montecchio.

Andare a Sacca e parcheggiare nelle vicinanze della stradina bianca a destra, in mezzo alle case, dove ci sono due tabelle metalliche con indicazione del sentiero n.163 "Valle dell'Inferno".

 

 

 

 

 

 

Descrizione:

ResioImboccare a piedi la strada non asfaltata che dopo 10 min. porta al ponte di legno sul torrente Resio, punto di uscita, dove è possibile valutare la portata.

Tornare indietro di pochi metri e seguire la traccia di sentiero che costeggia a destra la fascia rocciosa e, appena sale, dopo un grande castagno, prendere il sentiero a sinistra, attraversando una caratteristica placca rocciosa, finchè si arriva in alto e paralleli al torrente (tubo di plastica nero).

Qui il sentiero è marcato K3, dopo un piccolo tratto attrezzato si attraversa il torrente per poi proseguire ancora in salita, superare una moderna croce d'acciaio, non scendere a destra ma proseguire a sinistra finche il sentiero diventa orizzontale e poi porta in discesa nel torrente.

Si inizia con un paio di calate da 13 e 8 mt, da cercare gli armi sulla sinistra, e poi si continua disarrampicando spesso tra i massi fino ad incrociare il sentiero (prima uscita possibile) segnato come K3. Qui inizia una zona piu stretta da cui non sarebbe facile uscire, un paio di bei salti da 5mt. e si arriva ad un ancoraggio al centro del torrente.

Seguono due o tre calate e poi una stupenda calata nel vuoto da 12 mt. con partenza da un massone incastrato tra le pareti.Resio

Si attraversa un profondo laghetto e si giunge ad un ancoraggio, ancora su un grosso masso, da cui si puo scendere in auto-moulinette fino a raggiungere l'armo della calata successiva di 20 mt. la piu alta del percorso.Alla base ci si trova in una bella ma profonda pozza laterale da cui non sarebbe agevole uscire se non ci fosse in loco una staffa con corda gia predisposta (Corda logora nella mia ultima discesa);si puo cosi raggiungere l'ancoraggio per la calata successiva di 11 mt. fuori cascata.

A questo punto si incrocia di nuovo il sentiero dell'andata (seconda uscita possibile) da cui si puo fare un bel tuffo da 8 mt.

Dopo il salto ce un'ancoraggio a sinistra da cui ce la calata da 19 mt., le ultime due calate da 16 e 10 mt. sono in una zona particolarmente stretta che richiede la massima attenzione e l 'uso dei tecniche in corda singola.

A questo punto non resta che cercare la strada migliore in mezzo ai massi del torrente per tornare al ponte di legno dell'andata.

 

 

 resio

contentmap_plugin