Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sierra de Guara

tntcanyoning

  CANYON PERCORSI 

Schede Tecniche

Canyon du Formiga

Mascun Integrale

Cueva Cabrito

La Sierra de Guara è un massiccio montuoso nella provincia di Huesca, la provincia più settentrionale della comunità autonoma di Aragona, in Spagna .

 Il suo punto più alto è Tozal de Guara (2077 m).

Informazioni geografiche:

  • Regione: Provincia di Huesca, Alto Aragona.
  • 6 fiumi attraversano la piattaforma sull'asse Nord-Sud: il Flumen - Fiume Formiga - Alcanadre - il Mascún - La Isuala - Fiume Vero.
  • Climi: mediterraneo e oceanico.
  • Altitudine: tra 430 e 2077 metri.
  • Vetta più alta: Tozal de Guara.
  • Geologia: roccia sedimentaria, principalmente calcare e conglomerati.

 

Limitazioni del Parco Naturale della Sierra e dei Canyon di Guara:

  • Il bivacco è proibito.
  • È vietato accendere un fuoco.
  • Il numero di partecipanti in un gruppo di canyoning è limitato.
  • Alcuni cannyon sono vietati dal 1 ° gennaio al 30 giugno a causa di uccelli nidificanti. (es. Barranco d'Otin)

Ogni anno l’Aragona è la meta prescelta per chi ama sperimentare emozioni forti a contatto con la natura. In questa regione della Spagna si estende il parco naturale della sierra e le gole di Guara, che con oltre settanta canyon è un punto di riferimento per gli amanti del torrentismo in Europa. Il suo paesaggio mozzafiato rappresenta un’autentica avventura.Sierra de Guara

In provincia di Huesca, tra il fiume Ebro e le montagne dei Pirenei, troverete un’impressionante cordigliera di roccia calcarea, con profondi precipizi, gole e voragini. Si tratta del parco della sierra e le gole di Guara, il luogo dove è iniziata la storia del canyoning in Spagna.

È anche il maggiore spazio naturale protetto di tutta l’Aragona, notevole, tra l’altro, per la presenza di una ricca e varia vegetazione autoctona. Vi interesserà sapere poi che è stato dichiarato area ZEPA (zona a protezione speciale per specie ornitologiche) e che è una delle riserve ornitologiche più importanti d’Europa: le sue scoscese pareti rocciose sono l’habitat ideale per numerose specie rapaci come l’aquila reale, il falco pellegrino e il gipeto.

Sierra de Guara

 

 

Tuttavia, tra gli sportivi e gli escursionisti d’Europa la sierra di Guara è rinomata per un altro motivo: la spettacolarità del suo paesaggio. L’acqua dei fiumi e l’azione erosiva del vento hanno plasmato una sorprendente struttura di stretti canyon e gole grandiose, appassionante per gli amanti del torrentismo. Grotte, cavità e cascate sono motivi di attrazione ai quali è difficile resistere per chi è alla ricerca di avventura a contatto con la natura. Perché addentrarsi nelle profondità di gole come il Mascún, le Gorgas Negras, la Peonera, il Vero e il Balced è un’esperienza che cattura.

Generalmente primavera, estate e autunno sono i periodi migliori dell’anno per praticare questio sport.

 

Storia della Sierra de guara

e la nascita del Canyoning

Dall'inizio alla metà del 20 ° secolo nella storia recente della Sierra de Guara, l'area è profondamente colpita dall'esodo rurale. Come prova, oggi abbiamo una ventina di città abbandonate (Nasare, Otin, Cheto ecc.) Nonostante una vitalità trovata grazie al turismo. All'epoca, l'economia tradizionale era allora prevalentemente agricola con l'allevamento di capre e pecore e un'agricoltura alimentare. Troviamo ancora alcuni branchi di pecore (Las Almunias, Rodellar, Bierge, Yaso) ma l'attività agricola è ora secondaria. Le principali colture sono i cereali, la vite (con il famoso vino di Somontano) e le vendemmie di mandorle e olive. Vedrete, in particolare, splendidi mandorli e uliveti attorno a Bierge.

Nonostante diversi reportage fotografici di Lucien Briet alla fine del XIX secolo della Sierra de Guara, la regione rimarrà per decenni isolata, dimenticata dal mondo.

Solo dagli anni sessanta alcuni speleologi spagnoli e francesi torneranno nella regione; Tra questi c'era l'autore della prima guida sulla Sierra de Guara, Pierre Minvielle.

Successivamente, alla fine degli anni '70, saranno guide e appassionati di montagna che attraverseranno i Pirenei e si innamoreranno della Sierra de Guara (History of Expeditions). Ciò ha segnato la nascita di questa attività popolare, la discesa di canyon o Canyoning.

Questo entusiasmo sempre più forte, il  canyoning nella Sierra de Guara ha permesso a questa regione, quasi abbandonata negli anni '80, di avere una nuova gioventù con lo sviluppo di attività turistiche e di avventura . In parallelo, la sua situazione geograficamente isolata e le diverse azioni di conservazione della natura hanno permesso di mantenere il suo carattere naturale e autentico.

 FAUNA E FLORA DELLA SIERRA DE  GUARA

Gran parte dell'area meridionale è dominata dalla macchia, favorita da un clima mediterraneo (caldo e secco in estate e temperato e umido in inverno). Una ricca flora tipicamente composta da timo, rosmarino, santoreggia, quercia, legno di bosso ... e molte varietà endemiche come la petrocoptis guarensis . La fauna di questo clima è in genere composta da volpi, cinghiali, martore, martore, tasso, alcuni rettili, ma in questo luogo sono integrate le capre (ora selvagge dopo essere state abbandonate diverse generazioni fa alla partenza delle famiglie che vivevano nell'altopiano settentrionale della Sierra de Guara (Otín, Nasarre ...)

Il parco della Sierra de Guara è diventato un rifugio per molte specie di uccelli, mammiferi, rettili, anfibi e insetti. Più di 160 specie di uccelli sono presenti e tra i più iconico, il grifone, il gipeto, l'aquila reale, capovaccaio ... Gli amanti degli uccelli non può mancare lo spettacolo di avvoltoi alimentato dagli Amici del Fondo Vulture, Santa Cilia, ogni sabato mattina. Attenzione, è necessario registrarsi in anticipo per partecipare.

 Aquila realeQuerce OtinCapovaccaio

Rosmarino selvaticoAvvoltoioGrifone

Timo selvaticoSantoreggia

 

Fonte Descrizione: en.Wikipedia

 

 


 

Diario di Viaggio

DAY ONE

8/5/2018

Partenza da Aeroporto di Bologna -BLQ- ore 8.30

✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️

Arrivo all' Aeroporto di Barcellona -BCN- ore 10.10

🚘🚘Noleggio auto🚘🚘

Direzione Parco Nazionale della Sierra de Guara

(Pirenei)

-Arrivo-

Discesa del Canyon du Formiga

Tot. Ore 4

Direzione albergo Las Almunias a Las Almunias

(4 km da rodellar)


DAY TWO

9/5/2018

Direzione Rodellar

Discesa del Canyon du Mascun

(Integrale)

Tot. Ore 10


DAY THREE

10/5/2018

Discesa del Cueva Cabrito

Tot. Ore 5

Direzione Alquezar

Visita del paese Medievale

Direzione Barcellona

Riconsegna auto

Consegna bagagli nel deposito Aeroportuale

Cena al ristorante La Fonda

 Visita del centro di Barcellona

(Plaça de Catalunya,La Rambla e dintorni)

Ore 3.00 direzione aeroporto per Rientro in Italia

Partenza da Aeroporto di Barcellona -BCN- ore 6:00

✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️✈️

Arrivo all' Aeroporto di Bologna BLQ- ore 7:30