Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Torrente Trobiolo

(Buco dei ladroni)

 

Link Scheda Catasto

 

Scheda Tecnica

Scheda Tecnica

Comune:  Piancogno

Dislivello: 250 m (Da q. 510 a q. 260)

Sviluppo: 1000 m.

Tempo avvicinamento dal basso: 1,30 min.

Tempo avvicinamento da monte: 10 min.

Tempo Discesa: 4 h

Tempo ritorno: 10 min.

Navetta: Si, in alternativa dal basso ce il sentiero

Vie di fuga: Si

Ancoraggi: Insufficienti

Corda: 1x60 m.

Numero calate: 25        Calata max: 22 mt.     

Impegno: Alto

Periodo: Aprile - Novembre

Difficoltà: v4 a2 IV

 

Presentazione

E' una bellissima forra, molto stretta ed in certi punti quasi buia, purtroppo penalizzata da scarichi di acque bianche provenienti da Ossimo. All'inizio è veramente sgradevole a causa degli odori e degli oggetti scaricati dall'alto, man mano che si scende le acque si riossigenano ed alla fine, grazie a delle risorgive in riva di destra, sembra pulita. 

Accesso a valle

Torrente Trobiolo

 

Se non si desidera fare la navetta delle auto, dalla S.S 42 parcheggiare a Cogno, in piazza Roma, poi prendere la via IV Novembre fino in fondo a sinistra verso il torrente. Dieci metri prima in corrispondenza del cartello "pericolo di piene improvvise" girare a destra e seguire la ripida salita del sentiero che porta al Santuario dell'Annunciata

Percorrendolo per circa 1h 30 min. quando si arriva al ponte di legno si trova l entrata della Forra.

 

  

 

 

Accesso a monte:

tntcanyoning

 

 

Con la seconda auto proseguire per Malegno e poi Ossimo Inferiore e seguire le indicazioni per Santuario dell'annunciata. Poco prima di arrivarci parcheggiare vicino al ristorante-tabaccheria in località Contrada Bertelli. dal parcheggio prendere il sentiero in discesa (Sentiero della Madonnina-Cogno) e poco dopo in corrispondenza di un tornante sulla destra, scendere dritti seguendo la tabella di legno con indicazioni Cogno. In 10 minuti ci si trova al ponticello di legno dove inizia la forra.

 

 

 

 

Descrizione:

 

 

 

La forra inizia con un doppio salto armato a destra, poi si restringe e seguono una serie di salti in rapida successione, alcuni dei quali fattibili a toboga o saltando (Max 11 mt.).

 

Si giunge poi ad una passerella di captazione a destra (Fare attenzione che è parzialmente crollata), da qui si puo uscire o continuare, incontrando un passaggio caratteristico sotto un grande masso crollato, da questo punto gli armi sono davvero insufficienti ed è necessario dotarsi di materiale d'armo (4-5 calate).

Infine si arriva dove si è parcheggiata l'auto.

 

 

 

  

13100012

 

 

 

 

contentmap_plugin