Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 tntcanyoning

 Maiorca 2019

"Sierra de Tramontana"

 CANYON PERCORSI  

Schede Tecniche

Mortitx

Namora

Gorg Blau e Sa Fosca + Pareis

Coanegra

 

Mini Promo

Maiorca è un'isola del Mediterraneo che fa parte dell'arcipelago delle Baleari. L'isola è conosciuta per i resort balneari, le baie protette, le montagne di roccia calcarea e i resti romani e moreschi. La capitale Palma ha una vivace vita notturna e ospita inoltre il palazzo reale dell'Almudaina e la cattedrale di Santa María, risalente al XIII secolo. Sull'isola si trovano paesini in pietra come Pollença, con gallerie d'arte e festival musicali, e Fornalutx, situata sulle colline e circondata da agrumeti.

Sierra de Tramuntana 

Sierra de Tramontana è una comarca di Maiorca, nelle Isole Baleari, di 109.870 abitanti, che ha come capoluogo Calvià. Millenni di agricoltura in un ambiente povero di risorse ha trasformato il paesaggio in un sistema articolato per poter sfruttare la scarse risorse idriche, come terrazzamenti risalenti al periodo feudale o sfruttamento in comune dei pozzi d'acqua. Nel 2011 il Paesaggio culturale della Sierra de Tramontana è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

 

Nel 2011 l’UNESCO ha proclamato la splendida Sierra de Tramontana di Maiorca “Patrimonio dell’Umanità”. Si tratta di un’impressionante massiccio di oltre 90km, che forma la spina dorsale dell’isola, da Andratx al sud, al Cap de Fomentor, nel nord dell’isola. Lungo la Sierra si trovano due laghi – il Gord Blau ed il Cuber – e le splendide vette di Puig Major, Teix, Massenella e Tomir. Il paesaggio rurale è dominato da antichi terrazzamenti in pietra ed imponenti pareti rocciose, dove le sculture della natura – come gli ulivi centenari, piegati dal vento – la fanno da padrone.

Lungo la Sierra sono molti i luoghi che vale la pena visitare: piccoli paesi, villaggi e cittadine, che nascondono l’essenza della cultura e della storia di Maiorca: da Deià a Valldemossa, da Fornalutx a Sóller. Da non perdere anche il monastero di Lluc e lo splendido Torrent de Pareis. La Sierra è testimone dell’incontro tra la cultura Islamica e l’Occidentale: gli antichi sistemi di irrigazione infatti, che fanno delle terrazze della Sierra un panorama davvero unico, sono quelli portati dalla dominazione araba.

Il più lungo dei percorsi che si snodano lungo la Sierra prende il nome dalle strutture in parete secca tipiche delle Baleari, la “ruta de pedra en sec” (GR221), antico percorso che un tempo univa le comunità montane, che parte da Andratx ed arriva a Pollença, regalando un vero e proprio ventaglio di paesaggi a chi lo percorre. Lungo la “Ruta de pedra en sec” ci sono diversi rifugi, per chi decide di percorrerlo tutto e pernottare nella Sierra: in questo caso è consigliabile consultare il sito del Consell de Mallorca, per prenotare l’alloggio.

Il Consell de Mallorca, infatti, è diventato partner del progetto europeo “Walking for Culture”, un programma che promuove le tradizioni, la cultura, la flora e fauna e l’architettura delle aree rurali europee.

La Sierra offre percorsi per le famiglie, attorno ad Alarò, Deià o Selva, ma anche tratti avventurosi, di adrenalina pura, come il Canyon di Sa Foscaconsiderato uno dei più belli d’Europa.

Splendida tutto l’anno, la Sierra diventa unica in inverno, quando si copre di neve: un tetto bianco visibile da ogni punto dell’isola (non sciabile).

Informazioni culturali

Inoltre, nella zona della Sierra di Tramontana si trovano anche località e monumenti di valore culturale. Particolarmente interessanti, da questo punto di vista, i complessi storici di Deià ed Estellencs e i comuni di Sóller, Valdemossa, Andratx e Pollença. Da non perdere una visita alla Certosa di Valdemossa e ai giardini di Son Marroig. Inoltre il litorale è disseminato di fari e torri storiche come, ad esempio, il faro di Formentor e quello di Creu (nel porto di Sóller), o le torri Picada, di Sa Calobra, Sa Pedrissa e Sa Mola.

Informazioni ambientali
I principali rilievi montuosi della sierra sono il Puig major de Son Torrella (1445 metri) e il Puig de Massanella (1367 metri). Per quanto riguarda la flora, sono presenti coltivazioni e vegetazione tipicamente mediterranei, come l'olivo e la quercia. Tra le specie animali si segnala invece la presenza di uccelli come l'avvoltoio monaco e l'aquila pescatrice.
 
Informazioni visite
Dalla città di Palma di Maiorca è possibile raggiungere la Sierra di Tramontana in un treno d'epoca: il treno di Sóller.Questa catena montuosa è attraversata da ovest a est dalla rete di sentieri "Piedra en seco", che tocca diversi punti di interesse e offre itinerari particolarmente indicati per le famiglie.Lungo la cordigliera esistono vari belvedere naturali da cui è possibile godere di vedute spettacolari, come ad esempio quello di Ses Tres Creus (Sóller)

 

maiorca 2019